Riabilitazione con Idrokinesi

L’acqua come cura del corpo

Villa delle magnolie è stato tra i primi centri in Italia a valorizzare il potere dell’acqua come strumento per la cura e la riabilitazione del corpo.
La riabilitazione motoria in acqua – Idrokinesiterapia – consiste in un insieme di esercizi attivi o passivi con o senza l’aiuto di terapisti in vasca al fine di poter recuperare funzioni del nostro corpo che risultano perse o inibite, in ambito ortopedico o neurologico.
Grazie alle proprietà di galleggiamento è possibile mettere in atto interventi in assenza o con una riduzione del peso corporeo sulla struttura patologica. Tale fenomeno risulta molto utile nei soggetti che hanno subito operazione di protesi d’anca o a carico della colonna vertebrale al fine di ristabilire un training deambulatorio in tempi più brevi rispetto a quanto si possa ottenere in palestra (evitando così problematiche dovute a un allettamento prolungato).
In acqua è possibile inoltre sfruttare la resistenza al movimento direttamente proporzionale alla velocità con il quale si effettua un movimento, creando una resistenza uniforme su tutto l’arto coinvolto. Tutto ciò consente di poter effettuare un rinforzo muscolare in maniera adeguata al proprio stato di salute senza incorrere in un eventuale danno provocato da uno sforzo maggiore rispetto alla propria capacità. Infatti sarà lo stesso paziente a controllare la resistenza esercitata su se stesso. Inoltre l’instabilità che l’acqua crea, consente di poter effettuare esercizi mirati per soggetti che con problematiche di equilibrio in totale sicurezza migliorando cosi la qualità di vita quotidiana e riducendo il rischio di pericolose cadute.
La riabilitazione in acqua a seconda del grado di autonomia del paziente può essere effettuata con la presenza del terapista in acqua per pazienti non in grado di stare soli in vasca in tutta sicurezza. In tal caso il terapista effettuerà tecniche di mobilizzazione passiva o attiva di un arto, tecniche allungamento della colonna oppure aiuterà la persona ad effettuare gli esercizi attivi. In caso di paziente autonomo in vasca il terapista lo seguirà da bordo vasca istruendolo sui vari esercizi previsti nel piano terapeutico,verificandone la corretta esecuzione. La durata di una seduta di riabilitazione in acqua varia a seconda della patologia del paziente e va da un minimo di 45 minuti a un massimo di 1 ora, la frequenza alla settimana viene concordata dall’equipe specializzata, non esiste un limite massimo di sedute da effettuare, di norma il ciclo di riabilitazione in acqua si conclude al raggiungimento dell’obiettivo prefissato dal piano terapeutico o viene prolungata allo scopo di mantenere uno stato di salute ottimale.

COME SI SVOLGE
Durante la seduta il paziente esegue gli esercizi con l’ausilio di svariati attrezzi, come galleggianti, palette e tavolette, assumendo diverse posizioni in base alla natura dell’esercizio e del beneficio che si vuole raggiungere: parliamo in particolare di posizione ortostatica e di posizione supina o prona con supporto di cintura.
I trattamenti vengono svolti solitamente in gruppo.

L’idrokinesiterapia per guarire

Deficit Muscolare
Artrosi
Problemi di circolazione
Facilitazione motoria
Benessere Psico-fisico
Riabilitazione Post-intervento
Patologie neurologiche

Le attività
Le attività che si possono svolgere riguardano la riabilitazione motoria in tutte le sue sfaccettature, grazie alla versatilità della terapia e all’ampia gamma di benefici che apporta:
METODICA LIONESE:
Il principio della metodica Lionese è il recupero della mobilità in assenza di dolore.. La temperatura dell’acqua ed i benefici che ha un corpo immerso, associati ai corretti esercizi favoriscono un effetto antiinfiammatorio ed un miglioramento dell’elasticità tissutale. Fondamentale è rispettare i movimenti richiesti dal terapista ed il ritmo di esecuzione degli stessi.

RIABILITAZIONE POST – TRAUMATICA:RIABILITAZIONE POST – CHIRURGICA:FISIOTERAPIA PRE – OPERATORIA:GINNASTICA DOLCE:
Permette il miglioramento delle algie e degli stati infiammatori che si presentano in caso di FRATTURE, TENDINOPATIE E TRAUMI SPORTIVI.

RIABILITAZIONE POST – CHIRURGICA:
Favorisce il recupero delle funzioni articolari in maniera indolore, permettendo così di intervenire anche in casi di esiti di interventi chirurgici, di protesi articolari e di ricostruzione dei legamenti.

Ginnastica dolce
I movimenti sono studiati affinché siano garantite maggiore mobilità articolare ed elasticità tissutale, che risultano essere fondamentali in caso di osteoporosi, mal di schiena, lombalgie, sciatalgie, patologie artrosiche e reumatiche.

Le piscine
La struttura è stata organizzata in molteplici vasche, in modo da consentire a chiunque di praticare la terapia in stato di comfort e sicurezza.
Inoltre per facilitare l’attività in acqua sono presenti spogliatoi ad uso esclusivo dei pazienti.

Responsabile Unità Ortopedica

Dott. Avena Natalino (Fisiatra)

Telefono: 0823 391311
Telefono: 0823 391371

Richiedi un ricovero




Ho letto l'informativa e acconsento al trattamento dei miei dati personali.